Rallentamento Del Metabolismo: I Motivi Per Cui È Difficile Perdere Peso

Rallentamento del metabolismo: i motivi per cui è difficile perdere peso

Il desiderio di perdere peso a volte è irraggiungibile per questi motivi.

Il sogno di ogni donna è quello di essere snella e in salute, ma a volte la strada verso la magrezza è molto difficile e tortuosa. Uno dei motivi è un disturbo metabolico o del metabolismo. Perché il metabolismo può essere disturbato e come identificarlo Ivona.

Metabolismo: cos'è e sintomi di abuso
Il metabolismo è un insieme di reazioni chimiche che garantiscono la normale attività. Il nostro corpo ricava tutti i nutrienti dall'ambiente, principalmente dal cibo e dall'acqua.

Ci sono diversi tipi di disturbi del metabolismo: proteico, glucidico, lipidico, idrico, minerale e di altre sostanze (ferro, iodio, ecc.).

Sintomi dei disturbi del metabolismo

I sintomi dei disturbi del metabolismo sono diversi, i più frequenti sono:

  • Deterioramento della pelle, dei capelli, delle unghie, dei denti
  • fluttuazioni del peso
  • elevata sudorazione, brividi, vampate di calore
  • cambiamento della carnagione
  • gonfiore
  • disturbi del sonno
  • dolore alla schiena, al collo, ai muscoli e alle articolazioni
  • disturbi dell'articolazione, gonfiore, ecc.
  • difficoltà respiratorie, ecc.

Cause dei disturbi metabolici

Le cause dei disturbi metabolici sono molteplici e in alcuni casi possono essere combinati diversi fattori:

  • dieta squilibrata
  • mobilità ridotta
  • ereditarietà
  • stress
  • disturbi alimentari
  • disidratazione
  • intossicazione
  • assunzione di determinati farmaci
  • malattie del sistema endocrino

Diagnosi dei disturbi metabolici

La diagnosi dei disturbi metabolici può essere fatta da un medico. Per prima cosa è necessario recarsi dal proprio medico di famiglia o dal medico di base. Prescriverà degli esami. Questi possono includere: test dello zucchero nel sangue e nelle urine, esami chimici del sangue, test del colesterolo, test di tolleranza al glucosio.

Dopo aver ricevuto i risultati degli esami, il paziente può essere indirizzato a medici specialisti (gastroenterologo, endocrinologo, nutrizionista).

ivona.ua

.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *