Gnatologi, Chirurghi Oftalmici E Altri Medici Rari: Come Possono Renderci La Vita Più Semplice

Gnatologi, chirurghi oftalmici e altri medici rari: come possono renderci la vita più semplice

Con la pandemia, i problemi di salute si sono aggravati per molti di noi. Secondo diversi sondaggi, i russi sono diventati più preoccupati e attenti alla propria salute. Alcuni hanno avuto difficoltà con l'infezione da coronavirus, altri hanno avuto vecchi disturbi e altri ancora ne hanno sviluppati di nuovi. I medici di diverse specializzazioni rare hanno raccontato a Passion.ru il loro lavoro.

Come è cambiato il lavoro degli pneumologi

Gli pneumologi non sono specialisti così rari, ma molti di noi si sono avvicinati a loro per la prima volta proprio sullo sfondo del decorso del coronavirus e delle malattie correlate. Abbiamo chiesto alla dottoressa Maria Vershinina, medico pneumologo, di raccontarci come è cambiato il suo lavoro negli ultimi tempi.

\"La pneumologia è una branca della medicina che studia le malattie degli organi respiratori. Non è sempre facile incontrare uno pneumologo in fase ambulatoriale, ma si tratta piuttosto di problemi organizzativi. Ci sono molte malattie respiratorie: un manuale nazionale in 2 volumi è lungo circa 800 pagine\", dice il medico. - Alcune malattie sono molto rare, come la fibrosi cistica e altre malattie genetiche. Nella pratica reale, tuttavia, lo pneumologo si imbatte più spesso in malattie infettive, che comprendono vari tipi di bronchite e polmonite, e in malattie ostruttive: asma bronchiale e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). L'asma è presente in circa il 5% della popolazione e la BPCO in circa un fumatore su tre di età superiore ai 40 anni. Quindi gli pneumologi possono essere una specialità rara, ma le malattie respiratorie sono decisamente comuni.

Ovviamente, con la pandemia la realtà è cambiata e negli ambulatori i pazienti di oggi, che sanno usare un pulsossimetro, parlano con intelligenza di terapia anticoagulante e di ventilazione non invasiva. Ci sono molti meno reclami per condizioni croniche comuni, come l'asma bronchiale, e la polmonite batterica è meno comune. Un paziente su due ora lamenta una sindrome post-occlusiva e si preoccupa delle alterazioni residue sulle scansioni TC o degli esami del sangue ambigui, e pone domande sulla riabilitazione post-occlusiva. Il mondo intorno a noi è cambiato, ma noi vogliamo credere che in ogni circostanza possiamo aiutare i nostri pazienti e mantenere la loro fiducia\".

Quali sono le patologie per le quali rivolgersi allo gnatologo

Lo gnatologo si occupa di patologie come la restrizione dell'apertura della bocca, la tensione e il disagio facciale, lo scatto e il rumore dell'articolazione della mandibola, il dolore alla masticazione, il mal di testa temporale, il bruxismo (stringere i denti), l'usura e la sensibilità dei denti.

\"Molte persone percepiscono la gnatologia come una pseudo-specialità, non necessaria nella pratica quotidiana del dentista. Tuttavia, la gnatologia può essere utilizzata per determinare i rischi e le complicazioni nei trattamenti ortodontici e protesici e persino nell'odontoiatria restaurativa. Uno gnatologo che lavora in collaborazione con specialisti come osteopata, chinesiologo, psicoterapeuta, neurologo, otorinolaringoiatra, fisioterapista, ed esegue la diagnostica del sistema dentoalveolare utilizzando l'assiografia e l'elettromiografia, può determinare la politica di trattamento del paziente\", afferma Ksenija Mandrovskaya, gnatologo.

Di norma, i problemi dell'ATM vengono riferiti a chirurghi maxillo-facciali che non hanno alcuna relazione con il problema, perché la diagnosi e il trattamento sono spesso trattati con metodi conservativi, piuttosto che con la chirurgia. Noto che la gnatologia ha le sue origini nel 1926, quando fu fondata la prima comunità gnatologica sotto la guida del dottor Beverly McCollum\".

Nella realtà odierna il nostro relatore osserva che il numero di pazienti è aumentato. Il cambiamento delle condizioni di lavoro e di vita è diventato stressante per molti, portando all'insorgenza di attacchi di panico. Questi ultimi sono spesso caratterizzati da serramento dei denti, tensione e dolore.

Quali problemi risolve un chirurgo oftalmico

Si è mai recato da un chirurgo oftalmico? Sono specialisti nel trattamento chirurgico delle malattie del segmento posteriore dell'occhio e non sono presenti in tutti gli ospedali.

\"Le condizioni patologiche croniche e acute della retina dominano l'elenco delle malattie oculari che possono portare alla disabilità\", afferma Evgenia Krupina, M.D., responsabile del Centro oculistico MEDSI. - La maggior parte delle malattie della retina e del corpo vitreo hanno lo status di emergenza e richiedono un trattamento chirurgico immediato ad alta tecnologia.

Nel mio studio, eseguo un'ampia gamma di interventi chirurgici sulle parti anteriori e posteriori dell'occhio. Si tratta di chirurgia microinvasiva del cristallino e del corpo vitreo, dell'area maculare (rottura maculare, fibrosi epiretinica), del distacco di retina, della retinopatia diabetica (compresi il distacco di retina e l'emorragia vitreale). Chirurgia per le complicazioni dell'intervento di cataratta (dislocazione della lente intraoculare (IOL), della lente e/o dei suoi frammenti nel corpo vitreo), chirurgia ricostruttiva dell'occhio in seguito a lesioni dell'organo visivo\".

Secondo Krupina, entrare nella cerchia dei chirurghi oftalmici non è affatto facile. Non bastano diligenza, esperienza e conoscenza, serve anche la fortuna. \"Il 69% dei medici in Russia sono donne. Ma il numero di donne in chirurgia è ancora molto inferiore a quello degli uomini. La chirurgia è una delle specializzazioni più sorprendenti e, se posso dirlo, spettacolari della medicina. Ed è proprio in chirurgia che gli interventi medici comportano un alto grado di rischio: un errore può essere fatale. Non c'è banalità nella chirurgia. I medici che lavorano in questa specialità devono avere determinazione, responsabilità, attenzione (anche meticolosità) e resistenza fisica. Ho lavorato come chirurgo per un totale di 11 anni e so esattamente quanto sia soddisfacente avere un intervento ben fatto, quanto sia bello parlare con un paziente grato che hai aiutato\"

Qual è il motivo più comune per cui ci si rivolge a un genetista

E un altro dei nostri relatori, il genetista Alexander Reznik, ha lasciato la chirurgia di proposito. Mentre forniva cure mediche d'emergenza, a un certo punto si è reso conto che, in sostanza, la chirurgia è un mestiere. E voleva mettersi alla prova in un'altra area della medicina, più scientifica, se così si può dire, la genetica. Inoltre, il padre del nostro eroe si occupava di trapianti di organi e lui era interessato a questo argomento. Ho dovuto iscrivermi nuovamente a un tirocinio e poi studiare negli Stati Uniti. Secondo Reznik, in Russia ci sono pochissimi genetisti, circa 600-650 persone, e non tutte le città hanno uno specialista di questo tipo.

I pazienti si presentano più spesso con diverse domande:

Quali sono i rischi ereditari nei casi in cui uno dei parenti stretti ha una diagnosi oncologica. Oppure si tratta di pazienti oncologici il cui corpo ha smesso di rispondere alla terapia e che necessitano urgentemente di un altro piano d'azione. E per cominciare, un test genetico.

Problemi riproduttivi. Esami per le coppie quando si pianifica una gravidanza, valutazione del rischio, quando c'è già un bambino malato in famiglia, per esempio.

Esami genetici che possono mostrare la suscettibilità a certe malattie. Anche se in questi casi lo stile di vita è di grande importanza. Secondo Alexander Olegovich, c'è una statistica interessante: in seguito ai risultati di tali test, i pazienti seguono la loro salute seguendo tutte le raccomandazioni del medico per circa 2,5 anni, per poi tornare allo stile di vita abituale.

Ma la possibilità stessa di \"scavare\" nel proprio DNA, scoprire i possibili rischi di malattia e persino l'aspettativa di vita approssimativa è molto stimolante sia per il medico che per il paziente.

passion.ru

.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *